logo aeci  logo aecs.fw  coni logo-universita-ancona

 

Volare si può 2.0

Martedì 3 giugno 2014, presso l’aula Magna della Facoltà di Ingegneria di Ancona, a cura dell’Aeroclub dei Sibillini, si è svolto il seminario tecnico didattico “Volare si può 2.0”.

Con la presenza del Preside della Facoltà, Prof. Dario Amodio, e in collaborazione con il Prof. Renato Ricci, titolare della Cattedra di Aerodinamica e pilota di aliante, l’Aeroclub dei Sibillini ha presentato l’iniziativa che ha come obiettivo la possibilità di far accedere al mondo del volo libero le persone diversamente abili.

Cogliendo l’occasione per divulgare il volo libero tra gli studenti universitari, si sono gettate le basi per avviare un progetto di ricerca tra l’Aeroclub dei Sibillini e la Facoltà di Ingegneria di Ancona.

Lo scopo è di progettare e realizzare dei prototipi per gli ausili al volo libero tali da consentire, anche ai diversamente abili, di accedere a tale disciplina sia in completa autonomia che in volo tandem.

Sono state illustrate altre realtà in cui, per numerose discipline sportive, la collaborazione con istituti di ricerca e accademici ha consentito di superare le barriere della diversità.

Per quanto concerne il volo libero sono stati analizzati progetti già avviati e realizzati in altre nazioni.

Si è presa coscienza che l’importanza e la serietà di tale progetto rende necessaria la collaborazione con istituti universitari e socio sanitari, ove le competenze tecnologiche e umane vanno la di là della semplice improvvisazione.

Non si tratta di fare notizia, ma creare una qualificata competenza.

L’obiettivo del progetto è accedere a livelli di conoscenza che rendono necessaria l’instaurazione di una rete di collaborazione tra le eccellenze nei rispettivi campi.

Questa metodica potrà offrire una seria e valida opportunità per tutti di accedere al mondo del volo libero in modo sicuro.

Gli Accademici infine hanno prospettato la possibilità per gli studenti di svolgere delle tesi di laurea sull’argomento.

Solo così il “sogno di Leonardo” potrà diventare appannaggio anche di chi finora non aveva neanche immaginato di essere capace di volare.

 

limanhouse