bandiera italiana DOMANDE FREQUENTI:

DOVE SI VOLA?

A Sarnano in provincia di Macerata, il decollo è situato a 1170 m slm sulla catena dei Monti Sibillini e si affaccia ad est sulle colline e sulle pianure fino a vedere il mare Adriatico.

QUANDO SI VOLA?

La nostra zona è conosciuta in tutta Europa in quanto è possibile volare in tutti i periodi dell’anno (condizioni meteo permettendo). Nelle stagioni più calde e nelle giornate migliori è possibile iniziare a decollare da metà mattina e volare fino al tramonto.

QUALE ALTEZZA?

Il dislivello minimo tra il decollo e l’atterraggio è di 700 metri, inoltre spesso si riesce a guadagnare ulteriore quota rispetto al decollo per poter ammirare un panorama ancora più esteso e coinvolgente.

QUANTO DURA?

L’emozione di “staccare i piedi da terra” vi richiederà circa 1 ora in totale per la preparazione e il briefing, mentre il volo effettivo dura circa 15 minuti

CHI PUO’ VOLARE?

Tutti possono provare questa splendida esperienza, da 0 a 100 anni (i minorenni previo consenso dei genitori) l’unico limite è il peso: minimo 30 kg, massimo 130 kg

QUALI REQUISITI OCCORRONO?

Nessun particolare requisito, non serve una forma fisica da atleta olimpico, basta godere di buona salute ed essere in grado di effettuare una piccola corsetta per collaborare durante il decollo e l’atterraggio, a tutto il resto penserà il pilota

COSA SERVE?

Si consiglia l’uso di uno scarponcino da montagna, occhiali da sole e abbigliamento adeguato alla stagione: ricordate che anche se a terra fa caldo, in volo ci muoviamo a circa 30km/h e possiamo salire di quota, dove l’aria è più fresca. Il casco per il volo ve lo forniremo noi. Assolutamente da evitare le ciabatte infradito!

SI SOFFRE DI VERTIGINI?

Possiamo tranquillizzarvi, in volo non si soffrono le vertigini, essendo seduti non si usa il senso d’equilibrio e si ha come riferimento l’orizzonte, inoltre non avendo nessun riferimento che congiunga col suolo, è impossibile provare vertigini in aria.

PERCHE’ ALCUNI VOLI DURANO DI PIU’ O DI MENO DI ALTRI?

La nostra “benzina” è l’aria, noi non abbiamo motore ma sfruttiamo le correnti ascensionali per guadagnare quota: in base alle condizioni meteo della giornata quindi potremo avere maggiori o minori possibilità di restare in volo a lungo.

DURANTE IL VOLO IL PASSEGGERO PUO’ PILOTARE?

Nel caso di un volo biposto “didattico”, se le condizioni dell’aria lo consentono, non è impossibile che il pilota lasci i comandi al passeggero per spiegargli e fargli scoprire le manovre di virata e pilotaggio del parapendio.

QUAL E’ LA POSIZIONE DEL PASSEGGERO?

Nel caso del parapendio, il passeggero si trova comodamente seduto davanti al pilota, in “prima fila” per ammirare il panorama e godersi il volo. Per il passeggero è possibile anche scattare fotografie durante il volo (consigliamo di assicurare la fotocamera al polso tramite un laccetto).

Nel caso del deltaplano, il passeggero si trova “sdraiato” in posizione prona di fianco / dietro al pilota, e può apprezzare il volo nella stessa posizione in cui gli uccelli lo fanno.

IL PASSEGGERO E’ COPERTO DA ASSICURAZIONE DURANTE IL VOLO?

Secondo le normative vigenti, ogni pilota tandem ha una polizza assicurativa per la responsabilità civile che copre eventuali danni arrecati a terzi, compreso il passeggero. Confidiamo comunque che il volo in tandem sarà un’esperienza svolta in condizioni di massima sicurezza, per cui l’unico “danno collaterale” sarà la voglia di volare di nuovo che vi resterà addosso.

QUALI RISCHI SI CORRONO?

Il volo in tandem non è uno sport estremo, ma una bellissima esperienza che tutti possono provare e pertanto è svolto in situazione di massima sicurezza, con attrezzature controllate e certificate e in condizioni meteo ottimali.

Il maggior rischio che si corre è…. di prenderci gusto! Molti piloti che oggi solcano i cieli in parapendio e deltaplano hanno iniziato in passato con un volo in biposto da turisti, e poi sono stati colti dalla passione del volo.

limanhouse